Nuovo Cinema Paradiso

Cast : Philippe Noiret , Salvatore Cascio , Leo Gullotta
Regia : Giuseppe Tornatore
Musiche : E. Morricone – A.Morricone
Anno 1989


Due anni dopo la fine della II guerra mondiale a Ciancaldo, un paese siciliano, il cinema è l'unico divertimento. Davanti ad una platea chiassosa, ma anche emotiva, il "parroco-gestore" fa passare sullo schermo celebri film americani e italiani, dopo adeguati tagli di cui si occupa l'anziano Alfredo, il proiezionista, che inizia ai misteri della macchina da proiezione Salvatore, un ragazzino di dieci anni figlio di un disperso in Russia e fanatico frequentatore del cinema . Quando la cabina si incendia perchè Alfredo ha voluto proiettare anche in piazza un film comico, Salvatore, dopo aver salvato Alfredo, che per le ustioni al volto rimarrà cieco, prende il suo posto nel rinnovato Cinema Paradiso. Ormai adolescente si innamora di Elena, una ragazza benestante ma il loro amore si interrompe a causa dell’imposizione della famiglia della ragazza e del trasferimento di Elena in un’altra città. Dopo il servizio militare Salvatore torna a Ciancaldo ma Alfredo lo esorta a lasciare la Sicilia per seguire i suoi sogni. Il suo avvenire che è altrove , lontano dal paese ormai abbandonato da molti emigranti. Passano trent'anni: a Salvatore, diventato un affermato regista, la madre comunica che Alfredo è morto. Tornato al paese trova tutto cambiato e il "Nuovo Cinema Paradiso" ormai fatiscente viene demolito. Il finale è di una poeticità struggente: Salvatore torna a Roma con tanti rimpianti e ricordi e anche con una "pizza" di pellicola che Alfredo ha lasciato per lui: dentro ci sono gli spezzoni di pellicola che il "prete-gestore" tagliava a suo tempo. La proiezione di quei reperti sprigionano tutta la bellezza e la sensualità del cinema immortale.

OSCAR 1989 MIGLIOR FILM STRANIERO

SECONDO PREMIO AL FESTIVAL DI CANNES

PREMIO DAVID 1989 PER MIGLIORE MUSICISTA AD ENNIO MORRICONE


nuovo